Soluzioni nel freezer

in Ingredients/SCIENCE

In un certo senso la risposta è nel titolo.
La curiosità di raffrontare teoria (1) (2) (3) e pratica ci ha spinto a registrare le variazioni di temperatura di diverse soluzioni durante il loro congelamento al fine poter ricavarne l’andamento in un determinato lasso di tempo e risolvere (o generare) così qualche dubbio:

DOE_congelamento_.pdf

 

L’acqua è stata considerata come riferimento di controllo, acqua e cloruro di sodio, acqua e fruttosio, acqua e miele, acqua e saccarosio come campioni. Il frezzer è stato tarato ad una temperatura di -18/-20 °C e il contenitore di vetro utilizzato ha permesso di fissare la quantità testata a 200 grammi.

Nei prossimi post vedremo nel dettaglio la parte pratica considerando fin d’ora le informazioni fornite dai calcoli teorici sull’abbassamento del punto crioscopico (ΔTc):

 

dati_generali_congelamento

 

Let’s food together!

Lascia un commento

Your email address will not be published.

*

Latest from Ingredients

I prebiotici

Il concetto di prebiotico è stato introdotto a metà degli anni novanta da

I probiotici

Con finalità contrapposte a quelle degli antibiotici, i probiotici (dal greco pro
Go to Top