Profoodmeria

in Concepts and Design/WORLD

In esplorazione tra gli scaffali dei negozi cittadini, centri commerciali e super mercati, ci siamo chiesti cosa avessero in comune le profumerie e, in generale, i negozi di cosmetica con i food shop oltre a packaging colorati, vasetti di ogni tipo e bottiglie contenenti liquidi.

Da lacune riflessioni bizzarre, le domande sorte sono:

  • se prima di comperare un profumo lo testiamo, perchè non proporre uno store dove i clienti ogni giorno hanno la possibilità di assaggiare un prodotto alimentare diverso per effettuare una scelta ancor più informata?
  • perche’ non pensare a degli addetti specializzati che, come in profumeria, aiutino e accompagnino i consumatori nelle scelte dei prodotti che meglio soddisfano le proprie aspettative sensoriali e nutrizionali?

Un esempio su tutti: il vino. Oggigiorno lo si trova esposto ovunque, dai bar agli spazi della grande distribuzione. Anche il “pregiato” non è più solamente rilegato nei confini dell’enoteca. Spesso ci si trova a dover comperare una bottiglia intera anche solo per poterlo assaggiare.  Sarebbe bello ci fosse una sorta di “campioncino” quando non possibile un assaggio guidato.

E se negli spazi come gli ipermercati ci accompagnasse uno “shop friend/buddy” (fisico o virtuale) per aiutarci negli acquisti considerando il proprio limite di spesa, le esigenze di praticità o nutrizionali, le preferenze di gusto, il design? Quanto questo potrebbe influenzare positivamente nella “fedeltà” il consumatore? Se pensiamo poi ad una condivisione, tra store e industria, delle informazioni in tempo reale sulle scelte del singolo consumatore, ecco che si aprirebbero infinite fonti ispirazione per ideare e proporre nuove servizi e/o prodotti.

Chissà. Magari lo stimolo definitivo dovrebbe partire dalle aziende produttrici ed essere seguito poi dai titolari o gestori dell’esercizio commerciale, oppure dovrebbe nascere anche la reale esigenza da parte dei consumatori. L’orizzonte appare comunque piuttosto chiaro e il desiderio dell’acquisto perfetto probabilmente è già presente in ognuno di noi (magari è solo in forma latente :-)).

0 0 votes
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments