Profoodmeria

in Concepts and Design/WORLD

In esplorazione tra gli scaffali dei negozi cittadini, centri commerciali e super mercati, ci siamo chiesti cosa avessero in comune le profumerie e, in generale, i negozi di cosmetica con i food shop oltre a packaging colorati, vasetti di ogni tipo e bottiglie contenenti liquidi.

Da lacune riflessioni bizzarre, le domande sorte sono:

  • se prima di comperare un profumo lo testiamo, perchè non proporre uno store dove i clienti ogni giorno hanno la possibilità di assaggiare un prodotto alimentare diverso per effettuare una scelta ancor più informata?
  • perche’ non pensare a degli addetti specializzati che, come in profumeria, aiutino e accompagnino i consumatori nelle scelte dei prodotti che meglio soddisfano le proprie aspettative sensoriali e nutrizionali?

Un esempio su tutti: il vino. Oggigiorno lo si trova esposto ovunque, dai bar agli spazi della grande distribuzione. Anche il “pregiato” non è più solamente rilegato nei confini dell’enoteca. Spesso ci si trova a dover comperare una bottiglia intera anche solo per poterlo assaggiare.  Sarebbe bello ci fosse una sorta di “campioncino” quando non possibile un assaggio guidato.

E se negli spazi come gli ipermercati ci accompagnasse uno “shop friend/buddy” (fisico o virtuale) per aiutarci negli acquisti considerando il proprio limite di spesa, le esigenze di praticità o nutrizionali, le preferenze di gusto, il design? Quanto questo potrebbe influenzare positivamente nella “fedeltà” il consumatore? Se pensiamo poi ad una condivisione, tra store e industria, delle informazioni in tempo reale sulle scelte del singolo consumatore, ecco che si aprirebbero infinite fonti ispirazione per ideare e proporre nuove servizi e/o prodotti.

Chissà. Magari lo stimolo definitivo dovrebbe partire dalle aziende produttrici ed essere seguito poi dai titolari o gestori dell’esercizio commerciale, oppure dovrebbe nascere anche la reale esigenza da parte dei consumatori. L’orizzonte appare comunque piuttosto chiaro e il desiderio dell’acquisto perfetto probabilmente è già presente in ognuno di noi (magari è solo in forma latente :-)).

Lascia un commento

Your email address will not be published.

*

Latest from Concepts and Design

Dessert di Cemento

Nelle strade di una Milano occupata ad accogliere la sua Expo intitolata

Less is More

Nel 2010 l’artista Mehmet Gözetlik ha colpito il mondo intero il suo

Pizza Hut in Italia

Pizza Hut continua a rivoluzionare il mondo della pizza. Dopo il lancio
Go to Top