IL DIAVOLO E L’ACQUA SANTA

in Concepts and Design/WORLD

L’oggetto del desiderio è lo stesso: dolcetti, ma siamo di fronte al diavolo e l’acqua santa. Questo è quello che ho pensato quando ho visto queste due fantastiche pasticcerie, Cox Cookies Theurel & Thomas.

Cox Cookies & Cake A Londra, un certo Patrick Cox il famoso designer di calzature, si e’ messo a firmare anche torte e biscotti creando una boutique seguito dal pasticcere francese Eric Landlard.

L’agenzia inglese Bostock and Pollitt chiamata creare l’immagine della boutique è partita dal presupposto che nei cupcakes c’è sempre stato qualcosa di dolce, innocente eppure diabolicamente allettante… Bene, ha preso questa idea e l’ha amplificata attingendo al linguaggio visivo del quartiere più malfamato di Londra, il quartiere a luci rosse.

Questo linguaggio visivo si estende su tutto: dai neon dell’insegna del negozio ai sexy interni neri, ai grembiuli in cuoio indossati dal personale, alle magliette con su scritto “Bite Me”…  Anche i cartelloni negozio sono stati progettati per assomigliare ad un Peep Show, offrendo ai passanti un assaggio stuzzicante delle delizie zuccherine che si trovano all’interno.

 

Theurel & Thomas e’ invece la prima pasticceria che propone nel nord America, a San Pedro (Messico) il biscottino francese piu’ famoso e colorato al mondo, il macarones.

L’agenzia messicana Anagrama che ne ha curato tutta l’immagine, prima ha creato un logo molto elegante con un carattere tipicamente francese (il Didot) e poi ha puntato tutto sul bianco come strumento di progettazione. Come conseguenza l’attenzione è tutta orientata verso i colorati macarons. L’unica eccezione oltre i macarones sono due linee di colore: ciano e magenta, un omaggio alla bandiera francese in chiave moderna. Il risultato è che la pasticceria Theurel & Thomas è uno spazio illuminato con una esclusività e l’atmosfera elegante. Un bel esempio di eleganza ma in chiave moderna, non classica come siamo abituati a vedere ed associare. Elemento fondamentale che ha reso il valore del marchio e l’esclusività del prodotto.

 

 

 

0 0 votes
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments