Törggelen in Alto Adige

in Cultures and Trends/WORLD

La Valle d’Isarco è il posto ideale per godersi i colori dell’Autunno e le sue prelibatezze fra i castagni, i vigneti variopinti e gli antichi masi contadini. Ogni anno, infatti, dall’ultimo fine settimana di settembre fino a inizio dicembre questa valle ospita l’antica tradizione del Törggelen durante la quale i contadini festeggiano la pigiatura dell’uva invitando a degustare nei loro masi il vino nuovo accompagnato dai piatti tipici autunnali.

Questa usanza si estende lungo il sentiero del castagno (Keschtnweg) che parte da Castel Roncolo a Bolzano ed arriva quasi fino a Bressanone attraversando boschi di latifoglie colorati, vigne dal giallo e rosso intensi e castagneti ma anche luoghi d’arte e di cultura. Prima di sedersi a tavola è usanza fare una bella passeggiata in parte del sentiero per poi entrare in uno degli antichi masi aperti per l’occasione ai visitatori per degustare i piatti tipici: Speck e Kaminwurzen (salamino affumicato) di produzione propria, pane nero, semplici piatti della cucina contadina altoatesina come la salsiccia con crauti, la minestra d’orzo, i canederli, per finire con le immancabili castagne e i dolci Krapfen del contadino; il tutto accompagnato da mosto e il vino nuovo.

Di seguito il food report della nostra camminata che è partita dal centro del paese di Villandro (Bz) per arrivare al Maso Johannser Hof attraverso il sentiero del castagno e la sua splendida vista sul monastero di Sabiona che sorveglia il borgo di Chiusa in Val d’Isarco in Alto Adige.

trentino-foodinprogress-06
Il colorato campanile della Chiesa di Villandro – Il Sentiero del Castagno segnalato nel bosco
trentino-foodinprogress-05
Il suggestivo paesaggio autunnale del sentiero fra cascate, castagni, fattorie e masi
trentino-foodinprogress-02
Il maso Maso Johannser Hof, il vino nuovo e la zuppa d’orzo, piatto della tradizione altoatesina
trentino-foodinprogress-03
I vigneti accesi di giallo e lo stinco con i canederli – I tipici “Krapfen” di Villandro ripieni di marmellata di prugne, di mirtilli rossi o di semi di papavero e il monastero di Sabiona
trentino-foodinprogress-04
Il sentiero del castagno di Villandro dolcemente adagiato sul versante orientale delle Alpi Sarentine e la birra di castagne del birrificio Gassl Brau di Chiusa

 

Per maggiori informazioni >> Clicca qui per raggiungere la pagina relativa sul sito ufficiale del Sud Tirolo

Let’s food together!

Cristina Martinelli si occupa di Design della Comunicazione. Dal 2011 su FOOD in progress dove scrive di food design, di food photography, di nuove idee e concept legate all'appassionante mondo del cibo.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

*

Latest from Cultures and Trends

Brexit e food

Il momento è arrivato a fine del mese scorso. La mezzanotte del

Energy drinks

Insieme e cronologicamente successiva alla “sugar-levy“, la proposta per il divieto di vendita

Giordania

Inserita nella regione storica della mezzaluna fertile, considerata anche la culla della
Go to Top