Less is More

in Concepts and Design/WORLD

Nel 2010 l’artista Mehmet Gözetlik ha colpito il mondo intero il suo progetto chiamato “Minimalist effect in the maximalist market“. Nel suo progetto egli ha dimostrato come la ricerca delle semplicità sia diventata una necessità dettata dal disturbo di grandi quantità di dati del 21° secolo.

A questa provocazione dell’artista è seguito nel gennaio del 2011 il cambio del logo di Starbucks che pubblicazioni internazionali quali adage.com, il Washington Post hanno associato con il suo progetto.foodinprogress-minimalism-starbuck

Alla fine, si è esibita in “Reason design Emotion” sotto-tema del Beijing International Design Triennale con molti designer internazionali, tra cui Naoto Fukasawa, Zaha Hadid, Ross Lovegrove, Marc Newson, Norman Foster e Philippe Starck .

Nel 2013, tre anni dopo la creazione di questo progetto, è stata una fonte di ispirazione per ‘ No Campaign Noise ‘ di Selfridges , una catena di grandi magazzini di fascia alta nel Regno Unito.


Via: Mehmet Gozetlik

Cristina Martinelli si occupa di Design della Comunicazione. Dal 2011 su FOOD in progress dove scrive di food design, di food photography, di nuove idee e concept legate all'appassionante mondo del cibo.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

*

Ultimi articoli di Concepts and Design

Dessert di Cemento

Nelle strade di una Milano occupata ad accogliere la sua Expo intitolata

Pizza Hut in Italia

Pizza Hut continua a rivoluzionare il mondo della pizza. Dopo il lancio
Torna su